Cosa portare in vacanza: i 10 must-have da non dimenticare mai

Tabella dei contenuti

7 minuti di lettura

Cosa portare in vacanza: i 10 must-have da non dimenticare mai

Che tu abbia deciso d’imbarcarti su un volo low-cost da Roma Ciampino per mete esotiche o che tu voglia fuggire per lungo weekend dalla routine lavorativa partendo da Milano Malpensa, noi di Parkos siamo qui per aiutarti. Dimentica la sveglia a orari antidiluviani per salire nottetempo sull’affollatissimo trenino per l’aeroporto. Parkos ti offre la possibilità di arrrivare comodamente con la tua auto e di lasciarla nei pressi dell’aeroporto a prezzi competitivi. Naturalmente, c’è una checklist da fare prima d’intraprendere un viaggio. Allora prendi carta e penna, fai la lista dei dieci punti fondamentali e preparati a partire. Ecco i nostri consigli.

1. Passaporto

Procedere al rebooking del volo in aeroporto, sempre se fosse possibile in quella giornata, per aver dimenticato il passaporto a casa, è un’esperienza davvero sgradevole. Esistono naturalmente molte località dove puoi recarti con la tua carta d’identità. Quindi guarda bene sul sito del Ministero degli Esteri e assicurati quale sia il documento valido da portare con te per raggiungere la destinazione di viaggio. Assicurati anche che sia in corso di validità.

2. Visto

Hai controllato se per entrare nel Paese ospitante occorre un visto d’ingresso? La Farnesina fornisce informazioni dettagliate sul sito web. Quando entri in un Paese straniero è sempre buona norma avere un passaporto valido almeno sei mesi dopo la data di fine soggiorno. Se poi dovesse servire un visto d’ingresso, assicurati di prenotare un appuntamento nel consolato di quel Paese in Italia per tempo.

3. Boarding Pass

Tutte le compagnie aeree consentono almeno 24 ore prima del viaggio di scaricare il boarding pass tramite App sul telefonino, o d’inviartelo via email all’indirizzo segnalato per stamparlo. Per alcune compagnie aeree questa non è una semplice formalità, ma una richiesta obbligatoria, pena un pagamento extra al momento del check in.

4. Carta di credito

Le carte di credito non sono accettate ovunque. Ti consigliamo quindi di viaggiare con una riserva di denaro contante, qualora ti recassi in località remote o villaggi in montagna, foreste, ecc. dove le carte di credito non sono accettate di default come pagamento e il bancomat più vicino non si trova dietro l’angolo. Ricorda anche che il pagamento cashless tramite iPhone è ancora una tecnologia in-progress in molti Paesi: non farci affidamento. Informati bene su come e dove prelevare denaro contante in loco, se ne avessi bisogno.

5. Vaccini

Sul sito del Ministero della Salute puoi trovare informazioni utili se eventualmente servissero vaccini obbligatori per malattie specifiche nel Paese ospitante. Porta sempre con te il libretto giallo e una copia della tua assicurazione sanitaria per l’estero. Esistono formulari da richiedere sia per il Servizio Sanitario Nazionale che per assicurazioni private, che fanno esplicita menzione ai massimali di spesa sostenibile. Puoi eventualmente stipulare assicurazioni speciali per necessità specifiche.

6. Medicinali

Conviene sempre avere con sé per le emergenze medicinali contro la dissenteria, disinfettante per mani e ferite superficiali, cerotti, spray per la gola, analgesici, antipiretici, antistaminici, collirio rinfrescante. Se fai uso di lenti a contatto, metti in valigia quelle giornaliere. Portare con se un repellente per insetti è utile e non sarebbe una cattiva idea farsi prescrivere dal proprio medico un antibiotico a largo spettro. Ad ogni modo, consulta il tuo medico prima d’intraprendere un viaggio in destinazioni esotiche e segui i suoi consigli. Rivolgiti sempre ai medici locali, se possibile, in caso di problemi.

7. Adattatori di presa

Prima d’intraprendere un viaggio all’estero, assicurati di consultare online quale tipo di presa elettrica e voltaggio siano gli standard nel Paese ospitante, altrimenti potresti avere spiacevoli sorprese al tuo arrivo. Esistono adattatori di presa universali, con unico ingresso e molteplici uscite: è la soluzione ideale.

Cosa portare in vacanza: i 10 must-have da non dimenticare mai

8. Roaming

Conosci bene la tua tariffa per l’estero, in fatto di chiamate, sms, mms, e connessione internet senza WiFi? Il tuo telefono portatile può essere utilizzato all’estero solo se in Roaming. Informati bene dal tuo gestore telefonico quanto costa il Mobile Data sul tuo iPhone prima di utilizzarla, sia in ricezione che in emissione.

9. Abbigliamento

Mare del Nord non significa 38 gradi, neppure ad Agosto! Consulta il meteo e informati bene prima di preparare il bagaglio, a seconda del luogo in cui ti recherai e delle attività che intendi svolgere. Ma non dimenticare mai un Kway per la pioggia, un cappello con visiera e occhiali da sole, una comoda felpa, delle scarpe da ginnastica e un costume da bagno. Troverai sempre modi di utilizzarli!

10. Guida turistica

Leggere una guida o un blog che suggerisca quali siano le cose che non puoi perdere nel luogo della vacanza, dalle attrazioni ai ristoranti, trasformerà il tuo viaggio in un’esperienza davvero indimenticabile, soprattutto se non hai molti giorni a disposizione.